Bollettino del 25 April 2021 Quarta Domenica di Pasqua

 

 

DOMENICA 25 APRILE 2021

10:00    S. Messa con intenzioni comunitarie  

Tomasso, Yolanda e Luigi BENEDETTI/ Natalina Cacciotti e famiglia

Gabriele COZZI / la famiglia

Steven HARTENSTEIN / Carmela Circelli

Antonietta e Armando FARINA / Joe Farina e famiglia

Defunti della famiglia Maria PIZZI e Leonardo DESANTIS

In onore di Maria Ss. Incoronata / Leonardo Desantis

Lunedì  26 aprile:  

NESSUNA MESSA

Martedì 27 aprile:        

8:30     Antonietta e Armando FARINA / Joe Farina e famiglia

Mercoledì 28 aprile:    S. Pietro Chanel.

8:30    Gabriele MORIELLO / la colletta funerale

 Giovedì  29 aprile:      S. Caterina da Siena

8:30     Ersilia MARIOTTI (1.mo anniversario) / Annasilia

Venerdì 30 aprile:    S. Pius V, papa       

8:30    Adorazione Eucharistica

9:00   Maria Donata RICCIARDI-D’ANDREA/ la colletta funerale

Sabato 1 maggio:  S. Giuseppe, lavoratore     

8:30    Ringraziamento a S. Giuseppe / persona devota

 

DOMENICA 2 MAGGIO 2021

10:00    S. Messa con intenzioni comunitarie   

Florimondo BATTISTI / la moglie Amelia e figli

Maria BATTISTI / la sorella Olga e cognata Amelia

Steven HARTENSTEIN / Carmela Circelli

Emmidio MASSARO / la figlia Genoveffa e Joe Farina

Genitori Defunti e sorella RUSSO / da i  figli

Defunti famiglia BATTISTI, BERNABEI e NOCE/ Olga e Amelia

Ringraziamento al Signore / Amelia e Michele Pacifico

In onore di Santo Frate Andrea / Genoveffa e Joe Farina

 

Colletta domenicale:           

18 Aprile 2021:  $ 301.00      Dell’amore del Signore è piena la terra; dalla sua parola furono fatti i cieli. Alleluia. (Sal 32,5-6)                                                                      Grazie/Thank you

  

Vita Pastorale    

Nota  :         Il governo del Québec, d’intesa con la Direzione

della sanità pubblica, ha appena annunciato 25 partecipanti, oltre a relatori liturgici e tecnici.

Maggio:       Il santo Rosario alle ore 19:00 in chiesa.

 

 

Esorcismo: prospettiva legale.

                                                                                             Rev. Dr. Donbosco Mawdsley, SMA

INTRODUZIONE.

Quando qualcuno parla di esorcismo potrebbe esserci uno sguardo strano dalla gente intorno. Alcuni potrebbero dire che è vecchio stile, altri potrebbero dire che è fuori stagione o potrebbero anche dire che è strano. Ma non si può negare o nascondere la realtà della presenza del male e delle sue conseguenze fin dal tempo della creazione. Qualsiasi realtà che abbia un’influenza sull’azione umana ha effetti legali, così  anche l’esorcismo ha influenza sull’atto umano. Altri articoli in questo bollettino potrebbero aver definito e spiegato cos’è l’esorcismo dal punto di vista scritturale, sociale e psicologico. Vediamo ora quali sono le implicazioni legali dell’esorcismo.

 

DOCUMENTI GIURIDICI DELLA CHIESA.

Ci sono molti documenti legali nella Chiesa riguardanti l’esorcismo, specialmente nelle leggi liturgiche. Nella liturgia l’esorcismo faceva parte del rito battesimale. In fasi successive, il cosiddetto “Esorcismo maggiore”, cioè la cacciata del diavolo dai posseduti, non faceva parte del rito battesimale che aveva il suo proprio rito, come da Rituale romano del 1614, 1925, 1952 e 1998.

Il primo documento canonico è stato il primo Codice di Diritto Canonico del 1917. Questo contiene i seguenti canoni che spiegano le procedure canoniche di un esorcismo.

 1151-1153. Nessuno, anche se investito del potere di esorcizzare, potrà fare un esorcismo senza espressa licenza dell’Ordinario. La licenza sarà data a sacerdote pio, prudente, buono che non proceda all’esorcismo se non dopo fatte prudenti indagini e sia convinto che l’esorcizzando sia veramente posseduto dal demonio. Gli esorcismi si possono fare a favore di tutti. I ministri dell’esorcismo per il Battesimo, le consacrazioni o benedizioni, sono anche i ministri legittimi di questi medesimi sacri riti. (1917 Code Canons 1151-1153).

In seguito alla revisione del Codice del 1917, anche il Codice del 1983 ha avuto un canone specifico sull’esorcismo:

Can. 1172 – §1. Nessuno può fare legittimamente esorcismi sui posseduti, se non abbia ottenuto una speciale ed espressa licenza dall’Ordinario locale.

  • 2. L’Ordinario del luogo conceda tale licenza solo al sacerdote che sia ornato di pietà, di scienza, di prudenza e d’integrità di vita. (Codice 1983 Can. 1172).

Seguendo questi Codici di Diritto Canonico e l’insegnamento del Concilio Vaticano II, il Catechismo della Chiesa Cattolica definisce e spiega cos’è l’esorcismo e chi è il sacerdote esorcista al numero 1673.

1673

“Quando la Chiesa domanda pubblicamente e con autorità, in nome di Gesù Cristo, che una persona o un oggetto sia protetto contro l’influenza del Maligno e sottratto al suo dominio, si parla di esorcismo. Gesù l’ha praticato; è da lui che la Chiesa deriva il potere e il compito di esorcizzare [Cf Mc 1,25 ss; Mc 3,15; Mc 6,7; Mc 6,13; 1673 Mc 16,17 ]. In una forma semplice, l’esorcismo è praticato durante la celebrazione del Battesimo. L’esorcismo solenne, chiamato “grande esorcismo”, può essere praticato solo da un presbitero e con il permesso del vescovo. In ciò bisogna procedere con prudenza, osservando rigorosamente le norme stabilite dalla Chiesa. L’esorcismo mira a scacciare i demoni o a liberare dall’influenza demoniaca, e ciò mediante l’autorità spirituale che Gesù ha affidato alla sua Chiesa. Molto diverso è il caso di malattie, soprattutto psichiche, la cui cura rientra nel campo della scienza medica. E’ importante, quindi, accertarsi, prima di celebrare l’esorcismo, che si tratti di una presenza del Maligno e non di una malattia [Cf Codice di Diritto Canonico, 1172]”. (CCC 1673).

I Documenti sulle Leggi Liturgiche specifiche per la celebrazione dell’Esorcismo risalgono al VI secolo d.C. Alcune parti del Rituale Romano del 1614 sono identificabili con il testo della fine del III e dell’inizio del IV secolo.[1] Il Rito contiene anche ventuno istruzioni per l’Esorcista.[2] Particolare attenzione è riservata al cosiddetto Esorcismo di Papa Leone XIII.[3] “Statuta Ecclesiae Latinae, una raccolta della legislazione della Chiesa che è stata emanata intorno all’anno 500, contiene una delle prime formule per l’esorcismo”.[4]

 

                            continuerà la prossima settimana

 

[1] Malachi Martin, Hostage to the Devil, Harper New York, 1992, P459.

[2] Julian Porteous. Complied, Manual of Minor Exorcism, Catholic Truth Society 2010, P29; M. Martin Pp460-462.

[3] Davide Salvatori, Indemoniati ed esorcismi: alcuni chiarimenti dal punto di vista terminologico, in Quaderni di Diritto Ecclesiale, Anno XXVII- Gennaio 2014, p 11.

[4] Matt Baglio, The Rite: The making of a modern Exorcist, Image books newyork, 2009, P72.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *